Corso Insegnate

Corso insegnante 
 
IL PROGRAMMA del corso di formazione iniziale per insegnante di teoria avrà una durata complessiva di 145 ore, come previsto dall’allegato 1 al DM 26.1.2011 n. 17 (art. 2, comma 2, art. 3, comma 2, art. 10, comma 2) e sarà svolto dai seguenti docenti:
Avvocato:
Elementi di diritto pubblico, amministrativo e comunitario (Stato, costituzione, fonti del diritto, organi legislativi, Governo, enti locali, organi comunitari, fonti del diritto comunitario) 8 ORE
Elementi di diritto penale (reato, dolo, colpa, reati contro la Pubblica Amministrazione) 7 ORE
Procedure legali in caso di incidente e assicurazione; illecito amministrativo; 5 ORE
Illeciti amministrativi previsti dal codice della strada e relative sanzioni; 5 ORE
Insegnante di teoria:
Definizioni, costruzione e manutenzione delle strade, organizzazione della circolazione stradale e segnaletica stradale; 10 ORE
Definizione dei veicoli, elementi strutturali dei veicoli e loro funzionamento; 25 ORE
Disposizioni amministrative in materia di circolazione dei veicoli (destinazione ed uso dei veicoli, documenti di circolazione e di immatricolazione) 5 ORE
Autotrasporto di persone e cose; elementi sull’uso del cronotachigrafo e sul rallentatore di velocità; 6 ORE
Trasporto delle merci pericolose; 2 ORE
Conducenti e titoli abilitativi alla guida; 7 ORE
Norme di comportamento sulle strade; 20 ORE
Autoscuole: normativa, ruolo, inquadramento insegnante; 5 ORE
Psicologo:
Elementi di pedagogia e di tecnica delle comunicazioni; 15 ORE
Medico:
Stato psicofisico dei conducenti, tempo di reazione, alcool, ecc.; 10 ORE
Elementi di primo soccorso; 5 ORE
Ingegnere:
Elementi di fisica; 10 ORE
 
L’ESAME per l'abilitazione di insegnante di teoria verte sulle materie sopra descritte e si articola in quattro fasi:
a) il candidato compila due schede d'esame previste per il conseguimento delle patenti di guida delle categorie A e B, nel tempo massimo di quaranta minuti; non è ammesso alla prova successiva il candidato che ha commesso, sul complessivo numero di ottanta domande, un numero di errori superiore a due;
 b) il candidato tratta sinteticamente, per iscritto e nel tempo minimo di due ore fino ad un massimo di sei ore come stabilito dalla commissione d'esame, tre temi scelti dalla commissione tra gli argomenti del programma d'esame. Ad ogni tema è assegnato un punteggio tra zero e dieci. È ammesso alla terza fase il candidato che ha ottenuto un punteggio per ciascuna prova non inferiore a cinque e complessivo, sulle tre prove, non inferiore a diciotto rispetto al punteggio massimo di trenta;
 c) il candidato simula una lezione di teoria su un argomento scelto dalla commissione. E' ammesso alla quarta fase il candidato che ha ottenuto un punteggio non inferiore a diciotto rispetto al punteggio massimo di trenta;
 d) il candidato sostiene una prova orale sugli argomenti del programma d'esame. Supera la prova il candidato che ha ottenuto un punteggio non inferiore a diciotto rispetto al punteggio massimo di trenta.
L'esito positivo dell'esame è annotato su un attestato che comprova la conseguita abilitazione.
 
I REQUISITI previsti per poter accedere al corso (indicati da apposito decreto ministeriale) sono i seguenti: anni 18, diploma di secondo grado (quinquennale), possesso  delle patenti di categoria B o BS